Il nostro Paese è ricco di bellezze paesaggistiche, e questo è dovuto sicuramente alla particolare e fortunata posizione che occupa sulla Terra. Abbiamo tra le coste più belle del mondo, ma anche montagne alte e bellissime. Ma quali sono le migliori location italiane per andare in camping in montagna? Come già accennato, oltre al mare il nostro bello stivale è costellato anche di luoghi montani dall’indiscusso fascino. Le Alpi e gli Appennini sono considerate tra le catene montuose che, in Europa, offrono location per andare in camping a stretto contatto con la natura. Chi ama questo genere di vacanza quindi, potrà certamente trovare pane per i suoi denti! In montagna, la natura è ricca e selvaggia, e chi si reca in questi luoghi sa che può vivere un soggiorno totalmente immerso in queste bellezze incontaminate. I camping qui sono accoglienti e ben attrezzati, quindi ogni tipologia di campeggiatore potrà essere accontentato. Vedi le sagre, che ricevono diverse comitive per scampagnate: festival e fiere di settore a Firenze , migliori sagre a Roma e a Milano, eventi per degustazioni e corsi di cucina a Napoli , location camping Roma. La particolarità delle migliori location italiane per andare in camping in montagna risiede nel fatto che tutte permettono di poter vivere appieno e da vicino questa esperienza. In che maniera? Offrendo agli ospiti del campeggio la possibilità di effettuare delle interessanti escursioni in montagna, su sentieri sicuri e in totale tranquillità. Ed è di certo questa la ragione principale per fare camping in montagna: rilassarsi e godersi da vicino le bellezze di paesaggi mozzafiato. In più, chi decide di fare una vacanza in campeggio in montagna in Italia, ha la certezza di poter trovare anche alcuni tra i borghi montani più belli, ricchi di storia e tradizioni (anche culinarie). Una maniera piacevole per integrare la vita ‘selvaggia’ del campeggio con la scoperta di nuovi folklori italiani locali. Ovviamente, vista la peculiarità della vacanza che vi apprestate a fare, tenete sempre a mente le regole base del buon campeggiatore che, in montagna, devono essere osservate con particolare cura. Innanzitutto dotatevi di una tenda molto resistente, perché i fenomeni atmosferici qui sono ancora più imprevedibili che altrove, e materassino e sacco a pelo devono anche essere di ottima qualità. Portate con voi una borraccia per l’acqua dotata di filtro: durante le vostre escursioni potreste incontrare un ruscello fresco ed invitante e il filtro apposito può proteggervi da eventuali agenti esterni presenti nell’acqua. Infine, dotatevi di torce alimentate ad energia solare: se il campeggio dove soggiornate è molto spartano, non è detto che la corrente elettrica venga garantita anche la notte. Ora non vi resta che cercare le migliori location italiane per andare in camping in montagna e organizzare la vostra prossima vacanza a stretto contatto con la natura!